La Domotica fai da te

Se abbiamo la passione dell’ elettronica, non ci spaventano relè, saldatori e processori possiamo realizzare un piccolo impianto di domotica domestica fai da te. Piccole cose, ma divertenti per accendere a distanza, via remoto, le luci, comandare la chiusura delle tapparelle, l’accensione dello scaldabagno, dei termosifoni o di tutti quegli apparati elettrici connessi alla rete.

Per realizzare il nostro progetto, se non vogliamo smanettare troppo, possiamo partire da un kit modulare. Ad esempio quello di Insteon che può essere acquistato su Anazion.

insteon-starter-kit

Come funziona?
Il kit è composto da un hub centrale e due moduli, uno per la gestione dell’iluminzione da remoto e l’altro per il controllo di termostati ed è compatibile con NEST.. Si collega via ethernet al router di casa connesso ad Internet e riceve i nostri comandi da remoto tramite smartphone sia Apple Ios che Android oppure da web con pc. Sono infatti disponibili delle “app” che permettono la gestione totale di accensione e e spegnimento dei componenti legati alla centralina compatibili con Smartlinc, ad esempio lampade, luci, termostati, telecamere ecc, qui la lista dei componenti che si possono interfacciare.

Un’altra centralina tutto fare è Veralite di Micasaverde. Anche in questo caso si collega al router di casa e riceve comandi via remoto grazie alle app predisposte sia per Android che Apple. Si interfaccia ai vari componenti domotici della casa compatibili con lo standard Z-Wave. Quindi chiusura tapparelle, cancelli, controllo e programmazione dei termostati. Prezzo circa 180 euro, per info questo il link della casa madre.

Ancora una centrale già pronta per un impianto di domotica fai da te è quella di Zodianet che si chiama Zibase. Anche in questo caso connessione Internet tramite router e comando a distanza di tantissime periferiche che comunicano wireless con la centralina oppure via radio alle frequenze di 433 e 866 Mhz tra cui i prodotti EDIMAX, OREGON SCIENTIFIC, ECC.

Se invece volete controllare accensione e spegnimento da Internet dei vostri termosifoni dovete assolutamente acquistare il Netatmo oppure il Nest. Si tratta di due prodotti fantastici, cronotermostati wi-fi che si connettono alla rete e possono essere gestiti da remoto con app dedicata. Risparmiate tantissimo sulla bolletta del gas, riescono a geotaggarvi ed in caso di dimenticanza spengono i riscaldamenti per voi se vi allontanate da casa.

Discorso da aprire a parte se siete degli smanettoni e vi dilettate con saldatori, relè e chip. In questo caso il processore da prendere a riferimento per controllare una sistema domotico è Arduino. Progettato e costruito ad Ivrea da un team di appassionati, è diventato famoso in tutto il mondo. Si tratta di un progetto open source, per pochi euro possiamo comprare il Kit di Partenza la mainboard con il processore più una serie di componenti (led, sensori, cavi, porte Usb) per realizzare i nostri progetti domotici o di automazione e controllo.

nest-cronotermostato

Con questo progetto, armati di relè, si è riusciti a comandare a distanza l’accensione e lo spengimento delle luci di casa, mentre qui è ben illustrato un sistema domotico fai da te per abbassare ed alzare le tapparelle della casa dotate di motore elettrico.

Realizzare un Allarme per la casa

anche in questo caso ci viene in aiuto Arduino per la realizzazione di un antifurto casa. Date un’occhiata a questo video di Youtube. Si utilizza un sensore Pir che può essere acquistato su Amazon, la solita base Arduino e un “buzz” un cicalino di allarme.

Lascia un commento


× 2 = quattordici